Centro Monari | Bologna Centro Monari | Bologna Centro Monari | Bologna Centro Monari | Bologna Centro Monari | Bologna Centro Monari | Bologna Centro Monari | Bologna
« CLICCA PER INFO +39 051 544251 »

Alessio Bartoli

Emozioni e sensazioni – Secondo giorno

Pubblicato il . Sezione: Alessio Bartoli

Il nostro autista che ieri è  stato incerto sul percorso ed ha sbagliato strada più volte, si è  presentato con mezz’ora di anticipo e noi non eravamo ancora pronti. 
Siamo saliti sul pulmino con un po’  di tensione ma  il viaggio è  stato tranquillo e  siamo arrivati puntuali al Babadogo  Center.
Allestita la sala per lo stage ci siamo messi in cerchio e abbiamo iniziato, come succede in ogni gruppo con un “come  state?”; le mamme  rispondono con un tono di voce molto basso e con due parole “Tutto bene” ma nei loro occhi leggiamo tutt’altro: dolore, solitudine, tristezza ma anche il desiderio di riscatto.
All’ interno del gruppo si è  instaurato, attraverso i sorrisi e i contatti con le mani, un clima di  consapevolezza ed a tratti, di  spensieratezza. 
Sento dentro di me che questa mattinata ricca di incontri e di scambi è stata molto positiva.
Alla fine della seduta, nella verifica motoria,  i loro corpi iniziano a conoscersi, a muoversi al ritmo della musica ed ogni cambio di coppia  diventa un incontro di passione e possibilità;  i loro  visi si ammorbidiscono, i  sorrisi si affacciano ed una mamma esclama felice:”Mi sento in paradiso!”.
 Sono molto colpito da ciò.
Questa è  la forza del Metodo Monari, degli incontri, dei rapporti di fiducia che si creano all’interno dei gruppi. 
Vorrei dire che dentro al nostro cuore abbiamo un fuoco di emozioni  e con un piccolo ma grande lavoro sul corpo in poche ore si riesce a regalare spontaneità  e bellezza.
Durante lo stage pomeridiano al quale partecipano fisioterapisti che vogliono conoscere il metodo, ho ritrovato la centralità  del mio corpo e abbandonato  la stanchezza della mattinata.
La serata si è  conclusa con un divertente  confronto, incitato da me e Daniele tra i due driver Uber che ci riportavano in albergo, purtroppo io e le mie tre compagne abbiamo perso, ma ci rifaremo nei prossimi giorni….

Alessio

Quello che è successo in Africa in questi giorni l'abbiamo vissuto insieme... questi racconti sono simili quando narrano i fatti, ma diversi per ognuno di noi

Maddalena Monari

Una parte di me già conosciuta, esplorata, toccata tutte le volte che mi sono innamorata...

Leggi »

Daniele Martini

Ho cercato di vivere questa esperienza il più profondamente possibile...

Leggi »

Alessio Bartoli

La magia del lavoro sul corpo ha cancellato le contratture e la stanchezza regalandomi stabilità e tranquillità .

Leggi »

Carmen Garbari

Il desiderio di abbracciarle, di aiutarle a stare insieme porta un’emozione che mi travolge, che mi porta a sognare…

Leggi »

Gabriella Bannò

Fare gruppo ci ha permesso di consapevolizzare ed esternare le nostre emozioni, paure, angosce, speranze…

Leggi »

Oriana Serra

Dall’Africa porto a casa la BELLEZZA. La bellezza della natura e dei colori, delle tante “regine di Saba” incontrate …

Leggi »

Paola Manzini

In ogni viaggio mi conosco sempre un po’ di più…è una opportunità non solo di incontrare una terra…

Leggi »

Paola Morelli

E’ stato il viaggio più intenso e più forte che ho fatto, perché è stato un viaggio “dentro” l’Africa…

Leggi »

Carmen e Alessio

Una parte di cuore rimarrà sempre qui in questa terra, con le persone che abbiamo incontrato in queste due settimane.

Leggi »

Paola e Lella

È stata una emozione profonda l'impatto con i corpi di queste mamme che a parole dicevano di stare bene...

Leggi »

Richiedi Informazioni

Per qualsiasi informazione non esitare a scriverci o a chiamarci direttamente allo +39 051 544251.

Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti gratuitamente alla "Newsletter" per restare sempre aggiornato su tutte le novità, eventi, conferenze del Metodo Monari, Società Scientifica e sul Monari Punto Vita.

Lettera aperta ai fisioterapisti

Scegliere di fare il fisioterapista significa scegliere di entrare in contatto col corpo di un'altra persona.

Nelle scuole di fisioterapia questo particolare passa in secondo piano lasciando spazio alle tecniche fisioterapiche, alla teoria e alla pratica, entrambe importanti e semplici da apprendere. Quello che non è semplice è l'incontro con un altro corpo, non spinti dall'eccitazione, come avviene nella sessualità, non spinti dall'amore, come avviene con le persone che amiamo, ma con un diploma in mano...

Leggi tutta la lettera